Offida DOCG Pecorino

2019

TENUTA SANTORI

Scheda analitico sensoriale

esame visivo

Cristallino, consistente, giallo paglierino con riflessi verdolini.

esame olfattivo

Intenso, complesso, di qualità fine. Fruttato e floreale: agrumi, rosa gialla, glicine. Vagamente erbaceo.

esame gusto-olfattivo

Secco, abbastanza caldo, morbido; fresco e sapido. Di corpo, equilibrato, intenso, persistente, di qualità fine.

abbinamenti

Eviterei pietanze troppo elaborate, così come sconsiglierei l’uso di pomodoro o di cotture alla griglia, orientando la scelta verso piatti di pesce di media struttura, con componente aromatica, buona grassezza e tendenza dolce (da non confondere con la dolcezza!). Torte salate di verdura, frittate, formaggi freschi o poco stagionati a pasta molle o semi-dura.

Scopri la ricetta consigliata*

*Link al sito ®buonissimo.it

Conclusioni

Pronto e armonico. Sicuramente pronto alla beva, ritengo possa mantenersi in ottimo stato per un paio di anni ancora, se ben conservato.

Vitigno Pecorino in purezza, uve raccolte a mano e affinamento esclusivamente in acciaio per questo Offida DOCG della Tenuta Santori, un vino in grado di esprimere con eleganza e franchezza l’identità del proprio terroir.

In bocca apre su spiccata freschezza per bilanciarsi poi sulle note di morbidezza, grazie anche al buon contenuto di polialcoli (tra cui il glicerolo) formatisi naturalmente durante la fermentazione, aspetto tipico di questo vitigno.

La sapidità e la suadente mineralità, date dalla vicinanza dei vigneti al mare, ci accompagnano lungo tutto il percorso gustativo fino alla chiusura, che si presenta lunga sulle note agrumate.

Nel complesso un vino pulito, franco, ben equilibrato ed elegante. Ho personalmente apprezzato la scelta dell’enologo di non elevare in legno, permettendo così di mantenere i caratteri varietali primari di questo importante e storico vitigno autoctono.

Paride Leali

sommelier

La analisi organolettica e la valutazione del vino presenti in questa scheda tecnica sono da intendersi esclusivamente come espressione di un giudizio personale, derivante da una analisi visiva e gusto-olfattiva del prodotto. Non vi è pertanto alcuna valutazione di natura oggettiva derivante, ad esempio, da analisi tecniche di laboratorio, né vi è intenzione alcuna di fornire al lettore indicazioni sulla qualità oggettiva del prodotto analizzato. Per maggiori dettagli sul regolamento delle degustazioni, clicca qui.

Pecorino 2019 – Tenuta Santori
Tag: